Come richiedere ad un’impresa di traslochi il preventivo

Come sappiamo, un trasloco è sempre un evento poco piacevole, che richiede tempo, energie e anche un costo più o meno rilevante. Quando arriva il momento di traslocare, tutti cercano in qualche modo di ridurre i costi e di risparmiare il più possibile.

 

Talvolta si pensa che il trasloco fai da te, da effettuarsi quindi con l’aiuto di amici e famigliari e con un furgone preso in prestito o noleggiato, sia un sistema utile per risparmiare, mentre in realtà spesso questa soluzione comporta problemi e rischia di essere molto costosa.

 

Anche per un piccolo trasloco, la soluzione migliore per ridurre i costi è quella di rivolgersi ad un’impresa specializzata, informandosi in anticipo su quelli che sono i costi. Un’impresa affidabile permette di ottenere un preventivo trasloco preciso e completo, a fronte di sopralluogo da parte dei tecnici. Si può comunque ottenere un prezzo indicativo anche comunicando semplicemente alcune informazioni importanti, online o via telefono.

 

Tali informazioni permettono all’impresa di rendersi conto della complessità del lavoro e stabilire quali strumenti utilizzare e come procedere per ridurre al minimo il tempo necessario per portare a termine il trasloco.

 

Gli elementi utili per ottenere un preventivo di trasloco

 

Per permettere all’impresa di fornire un preventivo preciso e dettagliato, è necessario, come abbiamo detto, fornire una serie di elementi informativi utili a pianificare il lavoro e determinare i costi.

 

Oltre agli indirizzi di partenza e di destinazione, alle caratteristiche degli immobili e al piano a cui si trovano, è importante precisare la posizione esatta, che può essere in centro, in aperta campagna e in strade più o meno difficili da raggiungere. Inoltre, nel caso di un piano alto, è importante verificare la possibilità di installare una piattaforma aerea o un’autoscala.

 

Occorre inoltre fornire una descrizione delle entrate dell’immobile, quindi della presenza di scale, ingressi secondari, ascensori e così via. A questo punto, dopo avere informato l’impresa riguardo alle caratteristiche degli immobili, è necessario fornire tutte le indicazioni che riguardano i mobili da movimentare: quantità, caratteristiche, volume approssimativo, presenza di oggetti molto pesanti, ingombranti o fragili, ad esempio pianoforti o mobili di antiquariato.

 

Il servizio può essere inoltre completato con ulteriori aggiunte, quali possono essere la fornitura del materiale da imballaggio e l’assistenza per il rimontaggio dei mobili nella sede di destinazione. L’imballaggio può essere effettuato dagli operatori dell’impresa o dai clienti.

 

Un elemento di cui tenere conto è l’eventuale richiesta di smaltimento dei materiali non recuperabili in discarica, importante per evitare errori e per non rischiare dispersioni nell’ambiente.

 

Chiedere assistenza ad un’impresa specializzata

 

Rivolgersi ad un’impresa specializzata nei traslochi, non significa aumentare il costo, anzi, equivale a risparmiare. Un’azienda competente programma tutto in anticipo e riduce al minimo il tempo necessario per il trasporto di mobili e oggetti, evitando così le spese superflue.

 

Il trasloco fai da te non è mai consigliabile, eventualmente, nel caso di ambienti molto piccoli, è possibile richiedere semplicemente un furgone con autista, occupandosi personalmente dell’imballaggio e del carico e scarico delle merci.