Come si impermeabilizza un tetto

 È di vitale importanza preoccuparsi per una corretta impermeabilizzazione del tetto e simili per evitare le infiltrazioni di acqua È fondamentale conoscere I materiali migliori per raggiungere lo scopo di evitare le infiltrazioni di acqua piovana che possono intaccare la struttura.

  • La prima membrana in bitume

Per iniziare i lavori di impermeabilizzazione del tetto, si posa una membrana in bitume prefabbricata che viene tagliata e sistemata in base alle dimensioni. Questo primo strato esiste all’usura e alle intemperie. la buona notizia è che non bisogna eliminare la membrana precedente ma si può andare in appoggio con quella nuova, senza perdere tempo in lavori inutili. Per far aderire la membrana alla perfezione, questa viene riscaldata e può sprigionare fumi dannosi se inalati direttamente.

  • I teli in poliestere

Per portare a termine impermeabilizzazioni detto si possono impiegare anche realizzati in poliestere. Si tratta di uno prodotto che non fa infiltrare acqua e neve ma consente ugualmente il ricircolo dell’aria, evitando umidità e muffa dato che è traspirante.

  • La membrana in polimero

Una seconda fase dell’impermeabilizzazione prevede la posa delle membrane realizzate con polimeri come il PVC oppure il classico polietilene. La caratteristica principale di queste membrane per l’impermeabilizzazione è la loro elasticità che permette di adattarsi anche ai piccoli movimenti e spostamenti che la struttura può fare nel tempo. Questo tipo di membrana va sempre coperta da ultimo strato perché non è particolarmente resistente alla luce solare.

  • La membrana in ardesia

Un prodotto che si utilizza molto per le impermeabilizzazioni e ardesia che può essere esposta alle I senza alcun tipo di problema perché molto resistente. Alcune membrane sono addirittura ricoperte da uno strato in rame o altri metalli per aumentarne ulteriormente la resistenza, ma non possono essere calpestabili senza uno strato apposito.

  1. Lo strato autoadesivo

Le membrane autoadesive possono essere realizzate sia come bitumi che polimeri e per cosa non serve riscaldarle poiché aderiscono alla superficie senza trattamenti. Si tratta quindi di soluzioni più sicura che non la stagione loro gas e vapori dannosi. Si tratta della soluzione davvero ottimale perché resistente a lungo nel tempo, adatta soprattutto a superfici stabili.

Per prendere subito un appuntamento, clicca qui www.impermeabilizzazionimilano.it